dimmi

non capisco se al piano di sopra scopano o una lavatrice è in centrifuga o scopano sulla lavatrice in centrifuga ma comunque è tutto molto fastidioso.

Anonymous asked - "come stai?"

risucchiato dalla non-vita. andiamo a scalare il cervino quest’estate?

abitatoli:

we accept the prosecco we think we deserve

una delle fasi circoscritte più belle della mia vita è stata quella dello scuolabus. ho tra i ricordi più chiari della mia infanzia quando stavo sullo scuolabus.
ricordo questa via a serpentone con i campi verdissimi attorno e un bimbo che fa “oh ale ma c’hai la testa a forma di fungo!” e sto ale a tutti gli effetti aveva i capelli ricci ma tagliati corti ai lati e nuca cosicché sopra aveva proprio la testa del fungo.
e tutti “ale hai la testa di fungo!”
e noi chiaramente un precoce senso dell’umorismo.
eravamo bimbi ganzissimi in giro per la campagna con questo autista matto che era tipo il capobanda, a meno che non superassimo il limite e allora lanciava ste occhiate dallo specchietto e tutti ci si rimetteva seduti e tranquilli.
poi ricordo le sveglie presto d’inverno che fuori era ancora buio. io salivo prima del mio migliore amico, che era lo spaccone di classe mia, quello che nascondeva il grembiule nello zaino e alle maestre diceva che stava a lavare. appena saliva mi faceva sentire le mani che erano caldissime ma tipo un fornetto e io gli dicevo “ma com’è possibile?” ché fuori c’erano tipo meno cinque e lui allora “le ho tenute sotto l’acqua calda fino a prima d’uscire” e io tipo ammirazione pura. come l’avesse scoperta veramente lui l’acqua calda.
poi sono arrivate le medie, e cazzi tuoi come c’arrivavi a scuola.